La poesia “Cantico dei senza dimora” è di Mauro Ramerio, recitata dallo stesso, che spesso non ha avuto un tetto sotto il quale festeggiare…
Da Pane dal Cielo, la favola del bambino invisibile di Giovanni Bedeschi.

Regala un'adozione di un senzatetto

Un'idea per il Natale o per il regalo a una persona cara

Un regalo acquista più valore se serve ad aiutare un’altra persona. In questo caso non sarà mai un regalo superfluo, ma utile per il bene di altri. 

Regala l’adozione di un senzatetto, ti invieremo un attestato con il nome della persona alla quale regalerai l’adozione.

È facile:
1. dona cliccando sul pulsante
2 compila il modulo
3 ricevi l’attestato all’email che hai indicato

attestato adotta un senzatetto
Check box

Bastano 50 centesimi per servire un pasto caldo a una persona senza dimora.

Aiutaci con una donazione, puoi farlo con carta di credito o paypal, oppure con bonifico

Ci si fa una doccia dopo una giornata di lavoro, oppure al mattino prima di un colloquio di lavoro. La si fa per scaldarsi d’inverno oppure per rinfrescarsi d’estate.

Proviamo ad immaginare, per un attimo, al significato di non potersi fare una doccia… quella cosa “naturale” per ognuno di noi che abbiamo una casa.

Le Persone senza dimora non hanno accesso alle docce pubbliche e noi vogliamo offrirle a tutti, gratuitamente, con acqua calda, detergenti, asciugamani e un cambio di biancheria intima e crediamo di poterlo fare con tre euro e cinquanta centesimi a doccia.

Lo faremo, con il vostro aiuto, installando un box con 5 docce dove l’acqua calda sarà fornita da pannelli solari.

UNA DONAZIONE CHE NON TI COSTA NULLA

Ronda della Carità Verona ODV è una Organizzazione di Volontariato e pertanto le donazioni fatte a suo favore sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi. Ogni donazione eseguita è fiscalmente deducibile dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, e comunque nella misura massima di 70.000,00 euro annui. In alternativa è possibile detrarre dall’imposta lorda il 19% dell’importo donato fino ad un massimo di 2.065,00 euro.

Per fruire dei benefici fiscali concessi dalla legge è obbligatorio conservare la ricevuta, sia postale che bancaria, della donazione.